Tra Zoe e Zelda

Tutte le citazioni, frase, dialoghi della serie, Bojack Horseman, della prima stagione, quarto episodio.

Bojack Horseman: Perché sei venuto a darmi dei consigli?
Herb Kazaz: Ascolta! Ormai faccio cabarè da più di un anno. Ed è una responsabilità dei pezzi grossi come me fare da chioccia dei piccoli pezzi come te. Ti offro da bere dai.

Bojack Horseman: Perché non sistemi la tua Roba?
Todd Chavez: E cosa faccio, nel tuo armadio non c’è neanche un spazietto.
Bojack Horseman: Problemi tuoi. Un uomo do valore una volta mi ha detto: E` responsabilità dei piccoli come te fare da chioccia a i pezzi grossi come me.
Todd Chavez: Chi l’ha detto?
Bojack Horseman: Non lo so! Gesù, Gandhi, Malcom, Johan Walmer… Sistema la tua roba!!


Mr. Peanutbutter: Che forza è Bojack? Diane che scrive un libro su di te e Wayne che scrive un articolo su di me (su buzzfeed). Siamo uguali!
Bojack Hoseman: Non e` la stessa cosa. Il mio libro sarà nelle biblioteche per secoli e secoli. Il tuo articolo sarà schiacciato tra una gif animata di un gattino e una lista di curiosità sul film, la rivincita delle bionde.
Mr. Peanutbutter: Ah! Classica Zoe.


Todd Chavez: No, io mi sento una Zelda.
Bojack Horseman: O forse sei una terza categoria di persone il cui l’unico scopo e succhiare forza vitale a l’organismo ospitante.
Diane: Ti prego, Bojack.
Todd Chavez: No. Ha ragione lui. Valgo meno di niente.
Bojack Horseman: Visto? Se dici qualcosa a qualcuno abbastanza spesso alla fine inizia a crederci. Il sistema funziona.


Bojack Horseman: Vedi. In quanto città portuale, Liverpool aveva un unico accesso a tutti gli aspetti della cultura americana. In special modo al blues e al suo nipote ribelle, il Rock n’Roll.
Diane: Non mi volevi parlare di quando hai incontrato Paul McCartney in bagno ai Golden Globes?
Bojack Horseman: Credevo che ti avrebbe fatto piacere un po di contesto.
Diane: Ok. Non divaghiamo.


Todd Chavez: Allora?
Bojack Horseman: Come posso dirlo in modo gentile? Si, immagina se l’olocausto fosse ogni quattro anni come le olimpiadi, preferirei quella tragedia allo schifo della tua opera.


Mr. Peanutbutter: Com’è che si dice? Fregami una volta, colpa mia. Fregami due volte… trallallero.


(squillo telefono)
Bojack Horseman: Pronto!
Ucello 1: Abbiamo delle foto molto compromettenti che forse non dovrebbero finire nelle mani sbagliate.
Bojack Horseman: Guardi, sono già sodisfatto del mio piano tariffario, grazie.


Virgin Van Cliff: Fregami una volta, colpa tua. Ma insegna un uomo a fregarmi e lo farà per il resto della mia vita.


Diane: Vedi, quando pensi di aver inquadrato una persona quella può ancora riuscire a stupirti.


Todd Chavez: Fregami una volta. Fregami due volte. Fregami con le gire-volte.


Wayne : Il tuo problema e` che cerchi di essere una Zelda, mentre invece sei esattamente una Zoe. Vivi la tua vita felice da Zelda, nella felice città di Zelda, fingendo di essere una Zelda felice. Ma io ti conosco mia cara. E so che non sei cosi. Le persone non cambiano mai, Diane. Mr. Peanutbutter è una Zelda. E` felice, senza pensieri e amabile. Ma noi due, noi siamo Zoe. Siamo cinici, siamo tristi e siamo perfidi. Dentro di te c’è l’oscurità. Tu puoi seppellirla sotto burritos grandi quanto la tua testa, ma un giorno o l’altro l’oscurità verrà fuori.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *