Più Avanti

Tutte le citazioni, frase, dialoghi della serie, Bojack Horseman, della prima stagione, dodicesimo episodio.

Secretariat: Bojack, anch’io ero un po’ triste nella tua età. Parecchio. Non avevo una famiglia modello. Ma un giorno ho cominciato a correre è sembrava una cosa che mi rendeva felice, cosi ho continuato.Bojack, quando diventi triste corri dritto davanti a te continua ad andare avanti di corsa senza badare a niente. Nella vita troverai persone che cercheranno di ostacolarti. Ti rallentarti. Ma tu non lo permettere. Non smettere di correre e non guardarti mai alle spalle. Alle spalle non ce niente per te. Tutto quello che conta è davanti a te.


Radio: Puoi essere quello che corre più veloce al mondo. Ma non puoi sfuggire alla verità.


Princess Carolyn: E tirati su, scemo. Il libro e’ un grande successo. Ti amano tutti. Hai vinto un golden globe. Se non riesci a essere felice stasera puoi dare un calcio alla felicita.
Bojack Horseman: Dovrebbe essere un incoraggiamento? E’ super deprimente.


Una fan: Volevo dirti che il tuo libro mi e’ piaciuto. Si. Ti sei messo al nudo e sincero ed e’ anche istruttivo. Adoro quando dici che sei diventato famoso per poter essere sempre circondato da distrazioni e non dover stare solo con te stesso. L’ho trovata un’osservazione profonda.
Bojack Horseman: O certo, molto profonda! Ti va di uscire? Vieni da me, ci mettiamo a nudo, sinceri e istruttivi.


Mr. Peanutbutter: Tesoro. Io sono con te qualunque cosa tu voglia fare. Ma non troverai quello che cerci in quelli orribili posti inventati. L’universo e solo un vuoto crudele è indifferente. La chiave per la felicita non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quanto è il momento di tirare le cuoia.


Princess Carolyn: È giusto! Perché dovresti rendermi le cose facile quando puoi rendermele incredibilmente complicate… Laura, annulla i miei appuntamenti di oggi. Devo spingere un masso su una collina e poi farmelo rotolare addosso varie volte per ricordarmi che non imparerò mai la lezione.


Bojack Horseman: Senti Lenny. So di essere un avanti con gli anni, ma come tu mi insegni, un vecchio professionista non dev’essere mai fatto fuori.
Lenny Turtletaub: Non giocare la carta dell’anziano. Ho fatto scoregge che sono durate più a lungo della tua carriera.


Mr. Peanutbutter: Halloween a gennaio?! Ti prego spiegaci meglio.
Todd Chavez: I fatti dicono che a gennaio ci sono più suicidi che in qualsiasi altro mese.
Bojack Horseman: Infatti, io ci sono vicino.
Todd Chavez: E sempre a gennaio ci sono meno negozi di halloween. E una coincidenza?
Mr. Peanutbutter: Mi hai convinto. Questo negozio ci può salvarci la vita!
Bojack Horseman: Incredibile. Quando i vostri poteri si uniscano diventate persino più stupidi della somma della vostra stupidita.


Princess Carolyn: Non voglio perdere tempo. Voglio cogliere l’attimo. Voglio mettermi dei jeans, voglio ballare.
Vicent Uomoadulto: E’ roba da bambini.
Princess Carolyn: No. Essere adulti non vuol dire solo lavoro, affari e le giostre di Disneyland per le persone alte. Io voglio divertirmi ci sarà differenza tra monotonia e monogamia.


Bojack facendo il provino per Secretariat
L’asistente: Tu non sei quel cavallo che ha vinto tutte le corse?
Bojack Horseman: Oggi no signora, sono solo un cliente che vuole una fetta di torta calda.
L’assistente: Ti faccio una piccola domanda. Quando ti trovi all’ippodromo pronto per partire. Da cosa scappi?
Bojack Horseman: Vuole la verità? Da niente.
L’assistente: Tutti scappano da qualcosa, tesoro.
Bojack Horseman: No, io non scappo da niente. Sono terrorizzato dal niente. La gente vuole il mio autografo. Vuole la mia foto. Credono di riconoscere qualcosa in me. È io voglio essere la persona che credono ma non lo sono. In me vedono la grandezza è la scambiano per bontà. Ma io, io so che non ce niente. È per quanto corre, non sfuggirò al niente.


Diane: Beh, è questo il problema della vita. Sai che cosa vuoi e non ottieni quello che vuoi. Oppure lo ottieni e poi non sai quello che vuoi.


Diane: L’ultima volta che ti ho visto mi hai chiesto se nel profondo eri una brava persona. Ti ricordi?
Bojack Horseman: Di avertelo chiesto? Si, vagamente.
Diane: Mi hai preso alla sprovvista. Non sapevo che dire.
Bojack Horseman: Beh, credi che io sia una brava persona? Nel profondo?
Diane: Il fatto è questo. Non penso di credere nel profondo. Io credo che uno sia l’insieme delle sue azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *