Il Ritorno di Sarah

Tutte le citazioni, frase, dialoghi della serie, Bojack Horseman, della prima stagione, terzo episodio.

Bojack Horseman: Ehi vedi queste persone?
Sarah Lyhn: Si?
Bojack Horseman: Quei poveri imbecilli sono i migliori amici che tu possa avere. Senza di loro non sei nessuno. Non dimenticarlo. Per la tua famiglia sarai un’aliena. Non avrai mai un ragazzo che ti ami davvero ma i tuoi fan, se sarai sempre corretta, ricambieranno il tuo amore. L’importante e che tu dia a queste persone tutto ciò che vogliono. A costo della tua vita, o di svuotarti fino a d’annullarti completamente. Succeda quel che succeda, per quando possa farti male non smettere di ballare e non smettere di sorridere e dai a quelle persone tutto ciò che vogliono.


Todd Chavez: Andiamo Campione. E una magnifica giornata. Il sole splende. Gli uccelli cinguettano.
Uccello 1: Ehi Bojack, programmi per il weekend?
Uccello 2: C’è l’hai ancora con le truppe?
Uccello 1: Nella mangiatoia on c’è neanche un seme.
Uccello 2: Già. A chi deve succhiarlo un uccello per ottenere un seme!


FAN 1: OMG. OMG. OMMFCSDVRQQPQFG.
FAN 2: Puoi dirlo forte!!
Bojack Horseman: Si sono io. Dalla vostra TV alla vostra vita di merda.


Diane: Beh, avrete modo di parlare quando uscirà dal centro di recupero.
Bojack Horseman: Le persone non escono con me dopo essersi disintossicate. Sono più un amico pre-disintossicazione. Credo che passera un bel po` prima che si riveda Sarah Lynn.


Diane: Non sapevo che ti piacesse tanto la musica house.
Bojack Horseman: Ho provato a chiederle di abbassarle ma quanto pare questo volume e stato prescritto dal dottor Hu per curare una “certa sindrome della testa di cazzo ansioso”. Senti, tu che ne pensi di Sarah Lynn?
Diane: Non mi sono mai fermata pensarci. Insomma. Apprezzo i suoi primi lavori in quale celebrava con ironia l’ossessione per il sesso delle ultime generazioni. Ma come femminista della terza ondata mi chiedo se le donne vogliano rivendicare la loro sessualità in questa società cosi antiquata, o se sia solo una bugia che si raccontano per attirare l’attenzione del uomo sentendosi meno in colpa.
Bojack Horseman: Che cosa?
Diane: Ma sai, d’altra parte temo che conversazioni come questa possono svilirla a meno pupazzo dell’industria, incapace di cementarsi in discussioni come questa. Un’infantilizzazione che è di per se il prodotto della società profondamente misogina in cui viviamo… Ma ti ripeto, non e che mi interessi molto a lei.


Diane: Credi che è possibile che ospitare Sara Lyhn in casa tua sia solo un modo per compensare di non aver…
Bojack Horseman: No, Diane. Voglio solo aiutare un’amica. Non lo faccio per assecondare strane perversioni da padre mancato, o per riscattarmi di un passato da menefreghista. O per riabilitare retroattivamente la mia adolescenza aiutando un altro adolescente. E soprattutto non cerco di farlo tutto in una volta!


Bojack Horseman: Sentite! Ho interpretato il padre per nove anni in TV. Quindi credo di saperne un po’ più di voi su come si fa il genitore. Ai ragazzi di Horsin’Around non venivano posti limiti. A loro serviva solo un po’ di sano amore.
Todd Chavez: Bojack! Questo non è uno show televisivo. Questa e la vita reale.
Bojack Horseman: Serve solo un po’ di sano amore. E` io glielo darò, glielo darò fino… in fondo.


Sarah Lyhn: Adesso ho capito. Tu te ne stai qui nella tua minuscola vila a piangerti addosso. Sai che ti dico, Bojack. Per essere un ex qualcuno, devi prima essere stato qualcuno.
Bojack Horseman: Ora stai esagerando!
Sarah Lyhn: Tu non sei mio padre. Sei solo un aitante vecchio che mi ha accudito con la sua forte presenza virile durante la mia adolescenza.


23:44
Diane: E la celebrità che riduce cosi le persone.
Bojack Horseman: Perciò, stai dicendo che… E` tutta colpa della società e che noi individui non siamo assolutamente tenuti a prenderci responsabilità?
Diane: No. Non esattamente. Dicevo che…
Bojack Horseman: Si. Mi piace. Non ho fatto niente di male perché non avrei potuto. Noi siamo il prodotto dell’ambiente sballottati come palline nel gioco mangia cavallo che rappresenta il nostro assurdo e crudele universo. Non e colpa mia e colpa della società. Solo la colpa della società. Niente in questa vita ha senso. Niente di ciò che faccio e la mia responsabilità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *