Il Divano Nuovo

Tutte le citazioni, frase, dialoghi della serie, Bojack Horseman, della seconda stagione, primo episodio.

Beatrice Horseman: Lo stallone scappa divertirsi con le sue puledrine.
Butterscotch Horseman: Pensi di impressionarmi. Lo so spaccare anch’io un piatto piano.
Beatrice Horseman: Quello era un sotto piatto, ignorante!

Butterscotch Horseman: Cosa? Credevo che il sotto piatto fosse questo!
Beatrice Horseman: Quello era il piatto di portata!!
Butterscotch Horseman: A che serve se la roba la porti direttamente nel tegame!
Beatrice Horseman: Serve per le occasioni!
Butrerscotch Horseman: Ah sì! Questo e l’occasione per uscire di qua! Chiaro il concetto?!


(Audiolibro): La prima in cui devi credere. E’ che cambiare e’ possibile. Ogni giorno devi dire a te stesso, io posso cambiare, è io cambierò.
Bojack Horseman: Io posso cambiare, è io cambierò.
(Audiolibro): Piu forte.
Bojack Horseman: Io posso cambiare, è io cambierò!
(Audiolibro): Non riesco ancora a sentirti!
Bojack Horseman: Ma sei un audio libro!


(Audiolibro): Devi conquistare quella collina. La collina è una metafora. Tutto è una metafora. Tu sei letteralmente una metafora.
Bojack Horseman: O mio dio! Sto scoppiando! Perché tutti devono correre? Buon dio!


Bojack Horseman: Che fine ha fatto, Laura?
Princess Carolyn: Gli assistenti sono come i fratelli Belushi. I buoni se ne vanno troppo presto e quelli cattivi mai.


Bojack Horseman: Comunque è una bella giornata, no. Ogni giorno e’ un miracolo. #miracolo #ognigiorno #ognigiornoeunmiracolo #bojackpensiero


Princess Carolyn: Il film Secretariat è una grossa opportunità. Quindi non sprecarla.
Bojack Horseman: Perché dovrei sprecarla? Ho un atteggiamento completamente nuovo. Cioè quando ho vinto il Golden Globe il mese scorso sono caduto in una profonda depressione. Ero come in un pozzo è ho capito che potevo restare in quel pozzo, o potevo cambiare usando molto comodamente una scala senza stare a impiccarmi per uscirne fuori. Nessun sottinteso.


Diane: Sebastian, so che fai un lavoro importante ma non potevo mollare tutto e volare nel terzo mondo, mi sono appena sposata e….
Sebastian St. Clair: Diane! La gente muore è io ne sono testimone. È ho bisogno che qualcuno testimoni che io ne sono testimone.
Diane: Lo so è sarò lì da te fra tre mesi. Appena terminato il film, anche questo è importante. In un certo senso.
Sebastian St. Clair: Per tua fortuna ci saranno ancora carestie, guerre e devastazioni a sufficienza, da qui a tre mesi.


Beatrice Horesman: Non sai la fortuna che hai di avere me. Spero che tu muoia prima di me perché tu non sappia mai cosa significhi perdere una madre.
Bojack Horseman: Che sia come sia, purché uno di noi due muoia. Allora, possiamo mettere qualcosa di alcoolico nella mia bocca?!!


Diane: Hey, ti va di parlare?
Bojack Horseman: Parlare? Perché? Perché tu possa mettere quello che ci diciamo in un libro è vendere un milione di coppie?
Diane: WOW. E…
Bojack Horseman: Scusa! Questo lo diceva il vecchio me. Il nuovo me non porta rancore.


Bojack Horseman: Ma, dovrei fare di più per catturare il personaggio? Comunicare al pubblico i suoi sentimenti?
Herb Kazaz: È una situation comedy! Nessuno guarda questo show per provare emozioni la vita è già abbastanza deprimente. Tu porti gioia a milioni di persone.


Kelsey Jannings: Qual’e` il problema, Bojack?
Bojack Horseman: Non lo so, credevo di volere tutto questo, ma ora sento un enorme pressione, credi di aver fatto uno sbaglio prendere me?
Kelsey Jannings: Io non sbaglio mai, Bojack. Faccio le parole crociate, e’ non utilizzo mai il tasto annulla.
Bojack Horseman: Non e’ il tasto canc.?
Kelsey Jannings: Non lo so, non lo so, visto che non lo uso.
Bojack Horseman: Io cerco di avere questo nuovo atteggiamento, essere migliore, più positivo ma continuo a pensare che questo film è la mia ultima occasione di felicita.
Kelsey Jannings: Spero che questo ti sia utile. A me non mi interessa, se sei felice o no. Hai un lavoro da fare.


(Squillo telefono: Bea)
Bojack Horseman: Cosa vuoi, mamma?
Beatrice Horseman: Guarda chi si è finalmente deciso ad alzare la cornetta.
Bojack Horseman: Ti serve altro sangue?
Beatrice Horseman: Non mi serve sangue. Ho letto il tuo libro, Bojack. Solo un narcisista può pensare che qualcuno vuole comprare un libro su di lui. Lo sai come la penso su Anna Frank. Ho letto le parti su di me, sulle cose che ti ho detto. Tu pensi che sono un vero mostro…. Non voglio litigare con te, Bojack. Volevo semplicemente dirti che lo so, lo so che vuoi essere felice. Ma non lo sarai mai. Mi dispiace.
Bojack Horseman: Cosa?!
Beatrice Horseman: Non si tratta solo di te. Tuo padre ed io… Tu l’hai ereditata da noi la bruttezza che hai dentro. Tu sei nato sbagliato, questo è il tuo diritto di nascita. Ora puoi anche riempire la tua vita di progetti, tu è i tuoi film, i tuoi libri le tue amichette ma… questo non ti completerà. Tu sei Bojack Horseman, è non c’è cura per questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *